Skuba: About Me

La biografia di Skuba, artista di Latina attivo dal 1999.
skuba

Skuba nasce a Latina il primo Giugno 1985. Nel 2000 forma l’Ira Funesta con Surfa e Exo, gruppo musicale che durerà fino al 2009. Il primo demo del gruppo, “Are Ere Ira” (2002), riscuote ottimi consensi a livello locale.

E’ il 2005 l’anno in cui il rapper partecipa alla fondazione di IlRap.Com, portale sulla musica black che lo vede impegnato come amministratore e capo-redattore. Il sito, nell’arco di 3 anni, arriva ad oltre 11.000 utenti iscritti e ad una media di 40.000 click al giorno. Vengono strette partnership con major discografiche, etichette indipendenti, eventi  e convention del settore. I membri del portale vengono chiamati a parlarne su MTV, RaiDue e SKY RTL. 

Lo stesso anno esce “Impeto Funesto” – secondo album dell’Ira Funesta – e nel 2007 è la volta di “I.R.A. – Il Ritorno di Achille”. I lavori vengono diffusi in free download tramite l’etichetta IlRap.ComLabel (oltre 20.000 downloads).

Nel 2008 Skuba realizza con i rappers DoubleGJ e NaghiStyle l’EP “7 Giorni Dopo”, un progetto di 7 brani realizzati in 7 giorni contenente il featuring dei Metro*Stars nel brano “Dopo la Svolta”.

Nel Febbraio del 2009 termina l’esperienza con l’Ira Funesta e con IlRap.Com: Skuba e DoubleGJ realizzano un nuovo portale, LaCasaDelRap.Com. Il 2010 vede l’uscita di due progetti collettivi: a Gennaio esce “Isola Vulcano”, realizzato con il Komplotto e NaghiStyle; ad Aprile “Sonanda – Strade Senza Nome”, album cross-over scritto con DoubleGJ e suonato dal chitarrista Fabio Righi. Sempre nel 2010 Skuba abbandona l’attività di capo-redattore presso LaCasaDelRap.Com.

Skuba: Progetti Solisti

Nel Novembre dello stesso anno esce “Filo Intermentale”, primo progetto solista prodotto da DoubleGJ. Dalla fine del 2010 inizia la collaborazione con Luciano Melchionna, regista teatrale che convoca Skuba all’interno dello spettacolo “Dignità Autonome di Prostituzione”.

A Giugno 2011 esce il videoclip del brano“La Mia Preistoria”, seguito due mesi dopo da “Nella Tomba”, singolo scritto appositamente per Dignità Autonome. Nel 2013 esce l’album solista “Fame d’Aria“, mentre due anni dopo Skuba partecipa ad Italia’s Got Talent 2015 qualificandosi come finalista dopo aver portato tre brani di rap su musica classica.

Nel 2017 è la volta di L’Ultima Luce, album prodotto da Big Fish per The Beat Production. Questo lavoro si discosta dai precedenti per una maggiore musicalità ed una introspezione personale che esula le normali tematiche del rap. Di lì a poco, infatti, una giuria presenziata da Giulio Mogol sceglie Skuba per inserirlo all’interno di CET: Scuola Autori di Mogol, raccolta edita da Aletti Editore che racchiude le migliori poesie dei nuovi cantautori italiani.